Archivi tag: stelle

Smarrimenti del terzo tipo

rincorrere un pensiero nel passaggio tra camera e cucina quel nome sulla punta della lingua quel fatto quell’incontro quella scena arrivano e svaniscono la polvere che imbianca teste e mobili impallidisce immagini perdona le omissioni rende futile ciò che pareva … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , | 7 commenti

Spes ultima dea

  Forse c’incontreremo quando il tempo sarà perduto sognoe noi reali_noi che la morte ci rifece vivi_constateremo che l’amorenon è solo carezza ma respiroluce che abbraccia un’altra luceche ricongiunge genitori e figliamanti e amicie per l’eternità li rende stelle

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , | Lascia un commento

Matrix

Pronuncia i nostri nomi con voce di galassie in fiore noi che siamo gemme lustrate a fiato ecco ci chiama noi che ci fece figli di sua fonte zampilli e sonagliere noi che ci travasiamo e diamo vita a vortici … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 4 commenti

Lontananze apparenti

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’aria tra punti e onde

attraversando fenditure asterischi di luce o fluttuazioni sorprendono chi guarda e s’avventura a prendere lanterne in questi mari d’eternità soffusa in una stanza respira opale ha gli occhi di salsedine il pescatore di riflessi in acqua vede tutte le stelle … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

La beffa dell’arca

        Avremmo visto il luogo in cui si nasce dalla propria morte e si continua a vivere in esilio _quando inventammo il cielo_ ciascuno immerso nelle proprie nuvole con la testa al di là delle montagne un santo scalatore … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Fase terminale

La somma dei misfatti è una cometa nera sulla capanna della terra noi che tentiamo salti quantici appoggiati alle croci irredentori cristi periferici anni luce da regge e cattedrali morituri sottratti alle galassie _si nasce tutti in una mangiatoia_ consumiamo … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Horror vacui

chissà se le tonalità di grigio le coloriture di parole abbiano in sé la porta delle percezioni l’impronta del possibile e se comunicare un gesto ci traduce nel linguaggio dei santi _nell’accezione “interi”_ la potenziale umana ha fioriture di frattali … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono, poesie della rinascita | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Nel biancore del buio

stiamo in questo silenzio soffice tu che hai perduto la personaforma io che mi alleno a perderla in un abbraccio d’aria _quando l’aria si tocca_ e mi sconfino lentamente entrando nella dimensione che ci rende vivi e muti avendo la … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie del silenzio, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 8 commenti

Spettri e diffrazioni

Sono passati e sono andati via ne sgrano i nomi in un rosario laico per evocarne almeno qualche voce persa l’assiduità del ricordare resto immobile mentre la strada va   _si finge fiume_ scorre e sparisce nella notte alchemica in … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie della rinascita | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 1 commento

Come la resurrezione delle uova di cioccolato

Saremo riciclati in tavolette supine negli orti il nome in spifferi di polvere _eravamo soggetti a regole genetiche_ ed una volta nati coperto il contenuto considerammo solo l’apparenza l’abito che fa il monaco finché il rivestimento si assottiglia e crocifissi … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ritorneremo fieri

  siamo rossi rose imperfette dalle spine tante _non ne faranno un fascio_ nell’onda di bitume che dilaga custodiamo memorie forse verranno giorni come allora che si credeva nella libertà a poco a poco tradendoci la vista sono precipitate nuvole … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie della rivolta | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

La beffa dell’arca

Avremmo visto il luogo in cui si nasce dalla propria morte e si continua a vivere in esilio _quando inventammo il cielo_ ciascuno immerso nelle proprie nuvole con la testa al di là delle montagne un santo scalatore o un … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

L’eroe dismesso (soltanto l’ippogrifo prese il volo)

«Io sono colui che viene dal profondo. Mylords, voi siete i grandi e i ricchi. Cosa pericolosa. Voi approfittate della notte.» (Victor Hugo – L’Homme qui rit) Accese il fuoco sedette sotto l’albero del pane gesti lenti _era la madre … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 9 commenti

raccoglievamo luci

raccoglievamo luci intorno a noi faville per un attimo nella nebbia del nostro essere piccoli _non crescevamo come le sequoie_ abbarbicati alle parole-viatico ignari del divieto di volare aspiravamo a diventare eterni seminati ad incanti aspettavamo il Dio delle stagioni … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Silicati e affini

  dal fango alla fusione delle stelle angeli prigionieri dell’argilla nell’umido respiro che attraversa lo sfolgorio del quarzo tesi alla linea d’oltrecielo la sete risvegliata nelle crepe spinse la vita a nascere dall’acqua amebe e dinosauri homosistemi e memi replicanti … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Minuscole avvisaglie d’altre luci

nei prati di lanterne disseminate tra gli archi di pietra o per abissi-mare nottiluche in contrasto permanente e tu rubi la stella che pensai fissa nel cielo o infissa nel soffitto spostandomi di fianco nella stanza _mi fingevo parete ad … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 3 commenti

Curve ialine

Il prossimo rifugio sarà tondo avvolgerà come una bolla d’aria il suo contorno _nessun Pierrot sugli argini lunari_ segnalazioni assenti nella sfera si finge di dormire amplificati da visioni d’acqua e il pesce rosso ha un nome che s’adatta a … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Degli imperfetti addii

Se ne vanno a metà rimangono inquietanti nonpresenze lievi come respiri sulla fronte intermittenze in veli di penombra _anche mia madre_ che ho smesso di chiamare per dignitosa comprensione ormai che le perdono ogni mancanza e so quanto sia labile … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , | 7 commenti

Demarcazioni e sAssi

  la verità s’adatta alla necessità d’essere accolti proporzioni adeguate alla richiesta un buco, un orizzonte una furtiva piega del presente _oltre c’è il buio dell’innocenza vera_ la pesantezza della carne piena il duro esistere dai giardini dell’eden tentarono la … Continua a leggere

Pubblicato in poesia pseudoalgebrica, poesia umoristica, poesie, poesie da non saper che farsene | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti