Archivi tag: giardini

Questo è tergi_versare (la poesia richiede altro coraggio)

  Squillano fiori nei giardini fioricosa innaffiati al mattino col caffè nel cabaret delle abitudini si recita il soggetto dei copioni siamo gli illusionisti delle foglie _gli oppressi vanno al macero in un perenne autunno spaventoso_ così lontano dalle nostre … Continua a leggere

Pubblicato in poesie della disperazione, poesie della rivolta | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 12 commenti

Il segreto dell’arcobaleno

sembra l’intestazione d’una favola ma è il gioco di prestigio della luce che dal cappello estrae la meraviglia effimera del cielo sulla terra uno dei più bei trucchi del divino per consegnarci al ciclo dell’umano indorandoci pillole e dolori vita … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Ponendo l’attenzione

agli esseri che vivo come se fossi in loro _mostrano più di quanto dicono_ dovrei disinnescare l’intuizione essere me soltanto ma non posso ho appreso che mi fanno da custodi mi salvano dall’inventarmi retta _l’oscurità che mi appartiene è nella … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , | 6 commenti

Un pianto di finestra

Di là dai vetri _i giardini risultano sfocati_ una macchia d’olivi trema al vento è più lontano il mondo pensando ai fatti miei mi dichiaro innocente _capitata per caso nel mistero in sosta di brevissima durata_ qui e non so … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 3 commenti

La serra di Penelope

tesse il filo spinato brava donna che lavora ai ferri_corti fa maglie di grovigli ai mendicanti reti di rovi per giardini esposti al maestrale nottetempo sferruzza rimasugli di ricordi _ne ha le mani ferite, il cuore un po’ di più_ … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, poesie dell'abbandono | Contrassegnato , , , , , , , , , | 5 commenti

Ripetizioni con_sonanti e mobili

coniugazione verbi nozze tra con_senzienti testimoni presenti indicativi barra/futuro semplice anteriore risulta trapassato _erano lì in vacanza dai pronomi_ furono visti nei giardini seduti su panchine ad aspettare il solito Godot _avranno sbadigliato nomi errati_ un serpente al guinzaglio a … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 2 commenti

Demarcazioni e sAssi

  la verità s’adatta alla necessità d’essere accolti proporzioni adeguate alla richiesta un buco, un orizzonte una furtiva piega del presente _oltre c’è il buio dell’innocenza vera_ la pesantezza della carne piena il duro esistere dai giardini dell’eden tentarono la … Continua a leggere

Pubblicato in poesia pseudoalgebrica, poesia umoristica, poesie, poesie da non saper che farsene | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 2 commenti

History channel

  Dai giardini alle onde passando per le ante la signora spolvera segatura dagli armadi versi per dire e farsi udire _la logica è un rigore da cassetti_ quando si perde il senso delle squame i guizzi delle pinne caudali … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

Causa pranzo

sulla montagna l’ufficio chiude a mezzodì mancano pesci e pane moltiplicarli è impresa da titani _ a timbrare la fame non ci sono profeti agli sportelli _ le direttive sono impopolari: la morte è irrilevante se la benedizione del pastore … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, poesie della confusione, poesie della disperazione | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | 10 commenti

Quando si perse sorvolando

Quando si perse sorvolando dalle cime dei tetti una platea di giardinetti incolti i mimi s’intrattennero sbirciando ore di campanile e stonature bronzee scandire le mezz’ore il bubbolare monocorde dell’assiolo __sua principale esternazione inalberare cose d’intelletto__ che non sono per … Continua a leggere

Pubblicato in poesie, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , | 11 commenti

Resterà senza titolo

                     I giardini della memoria hanno camminamenti di sassi e croci rifioriscono in coro o muoiono in silenzio assisto da panchine deserte all’inversione non concessa solo postfazioni di minuti all’inquieto vivere … Continua a leggere

Pubblicato in CriBo, poesie, poesie da non saper che farsene, riproposte | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | 12 commenti