Scherzavo

e andavo ripetendo che i malanni
non sarebbero stati sufficienti
a farmi fuori
e che dovranno farlo a cannonate
per abbattermi

ma non era da prendermi sul serio
potrà bastare un fulmine gentile
: ho le pareti fragili

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono, poesie della disperazione. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...