A parte i nomi

quelli che come me respirano piano
_minimi sorsi d’aria_
il mare piatto in petto
sorvolano detriti di rimpianto
portano in salvo sulle proprie sponde
orme lievi di passi e di conchiglie

affiorano piumaggi scaglie foglie
pagine dilavate e qualche verso
noi che vedemmo affievolirsi i giorni
mentre la mente navigava altrove
stanchi di scandagliare abissi
viviamo le ninfee di superficie
sfioriamo il luccichio della ragione
quel tanto che permetta essere vivi

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in CriBo, poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...