Diversamente mobili

Ci sono sedie sparse
brave sedie rimaste senza tavolo
nessuno ormai si accomodava
_se avessero ricordi, che razza di ricordi
potrebbero mai avere?_
Scommetto che lo state immaginando
e sì, piccoli e grandi
figli, amici, ospiti occasionali
impronte sui cuscini a protezione
delle sedute in paglia

indubbiamente
sono la chiara rappresentazione
di ciò ch’è stato e non è più essenziale

forse provano invidia del divano
che ancora accoglie qualche fondoschiena
in vestaglia da camera e ciabatte

ma le sedie
non essendoci feste e commensali
sono inquietanti l’una sopra l’altra
mi piacerebbe, come per magia
vederle andare via, darsela a gambe

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Diversamente mobili

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...