Dal terrazzo si vedono altre cose

tra panni stesi
il vento che fa vela
cornacchie che volteggiano strafatte
di fumo e di eternit
_una tettoia sbracata nella polvere_
chiesi all’ufficio delle rimozioni
se fosse il caso di sanificare
risposero che come cittadino
avrei dovuto denunciare il fatto
poi si vedrà
intanto prego, le generalità.

Si profilò una sorta di timore
_piccole mafie crescono al riparo
di tetti e di mattoni_
e la salute è una giocata al lotto.

Tolto il camice
levati tocco e toga
la cartella di tasse non pagate
il bisturi
lo scranno
il forno, il banco, il vomere, il volante
la cattedra, i fornelli,
si torna alla routine
come panni lavati e rilavati
presi al mattino e consegnati a sera.

Informazioni su cristina bove

sono grata alla vita d'avermi lasciato il sorriso
Questa voce è stata pubblicata in poesie, poesie da non saper che farsene, poesie dell'abbandono e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

7 risposte a Dal terrazzo si vedono altre cose

  1. Daniela ha detto:

    molto bella, la scelgo per la rubrica del 13 giugno

    Piace a 1 persona

  2. Pingback: Gioielli Rubati 148: Daniele Barbieri – Gisella Canzian – Annalisa Rodeghiero – Silvia De Angelis – Sulfureo – Giuseppe Salvatore – Cristina Bove – Andrea Magno. – Il Canto delle Muse

  3. Pingback: Gioielli Rubati 148: Daniele Barbieri – Gisella Canzian – Annalisa Rodeghiero – Silvia De Angelis – Sulfureo – Giuseppe Salvatore – Cristina Bove – Andrea Magno. | almerighi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...