Archivi del mese: agosto 2011

Molte le giravolte

trascolorare nella trama, nulla di me che sia cospicuo resta nello sgomento io che non credo ai testi sacri avverto  ch’è nel sangue ogni comune diceria di vita. Sono di sabbia, prosciugata nelle zone limitrofe dell’io intrattengo sul greto una … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Vernissage

Avenue de la Liberté, nombre 14 poco distante dalla sinagoga era lì che attendevo, nell’abito di seta tagliato da un autentico kimono un costume di scena tra le robe del teatro in disuso. L’Istituto Culturale Italiano apriva le sue sale … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 1 commento

Notte di davanzali e rose

Nei giardini si parla un’altra lingua in alfabeto verde e fonemi di fiamma mi fu insegnata una lontana notte sul finire d’agosto la pronuncia dei petali, la grammatica d’ogni sfumatura le spirali di sangue sillabate nella caduta libera regole di … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Telomerasi

Vagabondi fuori dalle gimcaneo dentro_____ fate voiché tanto nulla cambiamoltiplicarsi infine era un dettagliodivino o un diktatanche su questo fate voi l’arca non ci stupiva più di tantoeravamo zavorra da padronidentro c’erano tutti gli animalinoi restavamo appesi alle fiancate razza … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Fitto da poterlo tagliare

Per la strada passava un silenzio che pareva persona quasi l’avessi davanti muta costante come un’ombra proiettata soltanto un po’ distante che poteva avere braccia ovviamente taciturne ma danzanti nel procedere ________ sulle commessure di selci e avanzi d’aria lo … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Poemucolo compendioso

Napoli: 1-7 Nacque minuscola e si trovò nel mondo lei sotto il tavolo da pranzo ad osservare piedi nelle scarpe un giro tondo di parenti come fosse accaduto – si chiedeva – che si trovasse là? violi e voli: 2-7 … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Sul cancello

Scrivo le mie pagine sorde incidendomi ai margini ma con attenzione a non scavare troppo (di mano e lama si perisce per etimologie represse) e tra una sbarra e l’altra basta modificare termini se dico conservo inadempienze sotto il letto … Continua a leggere

Pubblicato in poesie | Lascia un commento

Una serie di o

La tastiera l’o ha perso e allora scrivo al tasto nebbia che ti costa completarti da solo? Mica è un precipitato insolubile è soltanto un’ipotesi fluida ooooooooo nove per l’esattezza a fare dio se non ricordo male ______poi insomma fossero … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Schrödingeriana

Per troppo tempo silenziosa ora che s’è svegliata la mia voce grido ora che le finestre spalancate della mia vita al termine s’incolorano al sud riempio di me le pagine di un sogno chiamato rete benedetto megafono che fa tuonare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Logiche di mercato

Ininterrotta la sigillatrice di ritornelli espone orchestrazioni remake di palissandro e rovere le botti di vino doc gli amici qui si danno pacche sulle spalle non respirano nafta non lasciano la sabbia per il mare e i figli nelle onde … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Tregua indiziaria d’altro

L’avevo accantonata quella donna di gioie minuscole che ancora può restarsene al paese nella cortina d’alberi e di figli stracarichi di frutti il poggio in lontananza dal terrazzo e il castagneto un altro giro la giostra ha sonagliere di ricordi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Suoni da vedere, colori da sentire. Il resto Sacks

ma che testa che hai! ripete accomodato sul cappello l’acrobata del salto obliquo triplo __________lui sì che fa dei balzi di traverso lei prima stende piume sopra il nido poi districa capelli di signora anzi di fata fatta piuttosto male: … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Alcuni miei inediti – I(o)sola –

da Francesco Marotta “La dimora del tempo sospeso”

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Livelli di competenza

  Occorre il giusto piano cognitivo per figurare al meglio la zattera dei vivi a scapito dei morti   una corsa di biglie spintonate sul tavolo del mondo in buca arriveranno solo in poche   per la città del sole … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento