Archivi del giorno: martedì, 5 ottobre 2010

Bus

Vorrei mettermi dentro una valigia rossa perché rossa non so ma in fondo anche una sacca ecrù prego non sballottare troppo assente la maniglia di questa dimensione plateale arte a scomparti si arriva alla corriera qualcuno ha i lucciconi ma … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 2 commenti

Chissene…

Lo avverto è scroscio spazza le case delle mie certezze mi smemora e mi scaglia in odore di santa languidezza non vidimata ancora dalle offese che morsero i miei giorni. ora che sono bianca ed il mio nome è quasi … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Di-versi disuguali

se la ragione mi sorprende nuda come se avessi un cuore di ninfea attecchito nell’acqua o foglia di smeriglio a galleggiare nello specchio di un nome eccomi spoglia delle mie radici che mi ritrovo a ridere di stelo un respiro … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | 5 commenti

DORMIRE O NON DORMIRE

dormo di conseguenza – mai che sia notte per significare assenza – quasi scendendo dai grigiori sporgersi appena un tanto dalle proprie certezze disarmate non disarmanti caparbiamente in assetto di sonno la stanchezza mi osserva coi suoi occhi di belva … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

Risalita

e qui si fa la storia minima senza riguardi al singolare adattano le branchie gli storioni a risalire tutte le amnesie l’onda che sale affanno di tempesta. chiudere un boccaporto serve poco ha campane e sonagli la scogliera il mare … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento

A saper aspettare

Si accorreva da contrade di tufi case costruite di voci una cintura appesa al chiodo come a segnare ore sul muro e i corvi han fatto il nido nella metà della mia testa chiuso le porte su segrete stanze contate … Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Lascia un commento